Italia-Spagna, tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia

Italia-Spagna una delle due semifinali di EURO 2020 Azzurri e Furie Rosse si troveranno di fronte a Wembley per una sfida che oltre ad assegnare un posto in finale pu rappresentare il definitivo segnale di rinascita per due movimenti che negli ultimi anni hanno vissuto diversi momenti di crisi. Mancini cerca il sostituto di Spinazzola, Luis Enrique dovr trovare un gioco pi convincente.Italia-Spagna, la presentazioneCon quattro sole squadre rimaste, il calendario degli Europei 2021 vede Italia-Spagna come prima semifinale. Si tratta di una sfida tra due Nazionali in cerca di una definitiva rinascita dopo un periodo decisamente molto complicato e che, con una vittoria, possono lasciarsi tutto definitivamente alle spalle. Gli Azzurri hanno ritrovato gioco e convinzione sotto la guida di Roberto Mancini, superando il Belgio e tornando tra le grandi dEuropa, un risultato raggiunto anche dalle Furie Rosse che pur convincendo meno sono arrivate al penultimo atto della competizione.Indicate fin dalla vigilia come possibili outsider di lusso per la vittoria finale, Italia e Spagna si trovano di fronte in semifinale dopo un percorso molto diverso. La Nazionale di Roberto Mancini ha vinto e convinto, quella di Luis Enrique lo ha fatto soltanto a sprazzi ma ha comunque le qualit per giocarsela nei 90 minuti ed eventuali supplementari contro chiunque chi staccher il biglietto per la finalissimaCome ci arriva lItaliaEra considerazione diffusa che i quarti di finale contro il Belgio, considerato tra le migliori squadre al mondo e serio candidato per la vittoria finale nelle quote delle scommesse sugli Europei 2021, avrebbero rappresentato un vero e proprio esame di maturit per lItalia di Roberto Mancini. Un esame che gli Azzurri hanno superato a pieni voti, dato che il 2-1 finale sembrato stare persino stretto a una Nazionale finalmente tornata tra le grandi grazie a una precisa identit di squadra e alle prestazioni di molti giocatori finalmente capaci di mostrare tutto il loro talento.Tra questi Leonardo Spinazzola, tra i protagonisti assoluti della campagna azzurra, che per contro il Belgio dovuto uscire a un quarto dora dal termine in seguito a un infortunio che da subito sembrato molto grave. La diagnosi successiva stata terribile rottura del tendine dAchille, uno stop tra i 5 e i 6 mesi. Nella semifinale con la Spagna e nelleventuale finalissima di Wembley Mancini dovr fare a meno del suo terzino sinistro e Mancini studia le possibili soluzioni.La prima, la pi ovvia e probabile, riguarda linserimento dellaltro terzino sinistro in rosa, Emerson Palmieri, mentre la seconda potrebbe prevedere il rientro tra i titolari di Florenzi a destra e lo spostamento sullaltra corsia di Di Lorenzo. Per il resto il Mancio dovrebbe confermare la formazione scesa in campo con il Belgio Bonucci e Chiellini centrali davanti a Donnarumma, centrocampo di qualit con Jorginho in cabina di regia affiancato da Verratti e Barella, tridente dattacco con Chiesa confermato titolare a destra, Insigne a sinistra e il pur non brillantissimo Immobile confermato nel ruolo di centravanti.Come ci arriva la SpagnaRegina incontrastata nel panorama calcistico tra il 2008 e il 2012, periodo in cui ha vinto due volte gli Europei e una volta i Mondiali, la Spagna certo sapeva che i cicli sono destinati a concludersi. Forse per nessuno immaginava che il crollo sarebbe stato tanto verticale fuori al primo turno a Brasile 2014 e agli ottavi a EURO 2016, stesso risultato ottenuto ai Mondiali di Russia nel 2018 con tanto di licenziamento in corsa del ct Lopetegui, reo di essersi accordato con il Real Madrid, e chiamata improvvisata del povero Fernando Hierro.Le Furie Rosse hanno deciso di ripartire da Luis Enrique, che per ha trovato sulla sua strada non pochi ostacoli la tragedia della morte prematura della figlia, la lite con il vice Robert Moreno, una generazione a fine ciclo da sostituire e infine una stampa spesso molto critica. Il ct spagnolo ha tirato avanti per la sua strada, effettuando scelte decise anche se a volte molto impopolari come la mancata convocazione proprio a EURO 2020 del totem Sergio Ramos e ha risposto con i risultati, anche se non sempre arrivati al termine di prestazioni tanto convincenti.Contro lItalia, che parte comunque leggermente favorita, la Spagna dovrebbe confermare la formazione che ha sconfitto ai rigori la Svizzera Simon tra i pali, gli esperti Azpilicueta e Jordi Alba terzini, Pau Torres e Laporte centrali a completare la linea difensiva del 4-3-3. In mediana il tuttofare Koke, lesperto regista Sergio Busquets e il giovanissimo ed estroso classe 2002 Pedri nel ruolo di regista avanzato. Lunico dubbio in attacco Pablo Sarabia ha rimediato un fastidio agli adduttori e potrebbe essere costretto a dare forfait. In questo caso toccher a uno tra Oyarzabal e Gerard Moreno completare il tridente offensivo composto da Morata e Ferran Torres.Italia-Spagna, i precedentiCon la gara di marted la Spagna raggiunger il 3 posto a pari merito con lAustria, preceduta soltanto da Francia e Svizzera nella classifica delle squadre affrontate pi spesso dallItalia nel corso della sua storia. Fino a oggi Azzurri e Furie Rosse si sono affrontati in ben 37 occasioni e il saldo perfettamente equilibrato 11 vittorie per parte, 15 pareggi.La prima sfida risale al 2 settembre 1920, torneo Olimpico di Anversa, con la Spagna che si impone 2-0, lultima nella campagna di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, un netto 3-0 doppio Isco e Morata che condanna gli Azzurri allo spareggio che poi sar perso con la Svezia. Nel mezzo un gran numero di sfide da ricordare, dai quarti di finale vinti dagli Azzurri a USA 94 al 2-0 che fece sognare la Nazionale di Conte agli ottavi di EURO 2016.Questo lultimo successo azzurro in questa sfida, che negli ultimi 8 confronti ha registrato per il resto 4 pareggi e 3 vittorie spagnole. Di queste la pi significativa senza dubbio rappresentata dal netto 4-0 firmato da David Silva, Jordi Alba, Fernando Torres e Juan Mata arrivato nella finale di EURO 2012, un successo che chiudeva un ciclo forse irripetibile per la Spagna e allo stesso tempo segnava linizio della crisi azzurra.Le probabili formazioniCome detto dubbio sul terzino sinistro per Mancini, che comunque dovrebbe optare per Emerson, mentre Chiesa sar confermato in attacco ancora al posto di Berardi. Nella Spagna Luis Enrique aspetta notizie su Sarabia se lattaccante del PSG non dovesse essere al 100 al suo posto scender in campo Oyarzabal, al momento favorito su Gerard Moreno e Dani Olmo.Italia4-3-3 Donnarumma Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson Barella, Jorginho, Verratti Chiesa, Immobile, InsigneSpagna 4-3-3 Unai Simon Azpilicueta, Pau Torres, Laporte, Jordi Alba Koke, Sergio Busquets, Pedri Ferran Torres, Morata, OyarzabalItalia-Spagna una delle due semifinali di EURO 2020 Azzurri e Furie Rosse si troveranno di fronte a Wembley per una sfida che oltre ad assegnare un posto in finale pu rappresentare il definitivo segnale di rinascita per due movimenti che negli ultimi anni hanno vissuto diversi momenti di crisi. Mancini cerca il sostituto di Spinazzola, Luis Enrique dovr trovare un gioco pi convincente. Italia-Spagna, la presentazione Con quattro sole squadre rimaste, il calendario degli Europei 2021 vede Italia-Spagna come prima semifinale. Si tratta di una sfida tra due Nazionali in cerca di una definitiva rinascita dopo un periodo decisamente molto complicato e che, con una vittoria, possono lasciarsi tutto definitivamente alle spalle. Gli Azzurri hanno ritrovato gioco e convinzione sotto la guida di Roberto Mancini, superando il Belgio e tornando tra le grandi dEuropa, un risultato raggiunto anche dalle Furie Rosse che pur convincendo meno sono arrivate al penultimo atto della competizione. Indicate fin dalla vigilia come possibili outsider di lusso per la vittoria finale, Italia e Spagna si trovano di fronte in semifinale dopo un percorso molto diverso. La Nazionale di Roberto Mancini ha vinto e convinto, quella di Luis Enrique lo ha fatto soltanto a sprazzi ma ha comunque le qualit per giocarsela nei 90 minuti ed eventuali supplementari contro chiunque chi staccher il biglietto per la finalissima Come ci arriva lItalia Era considerazione diffusa che i quarti di finale contro il Belgio, considerato tra le migliori squadre al mondo e serio candidato per la vittoria finale nelle quote delle scommesse sugli Europei 2021, avrebbero rappresentato un vero e proprio esame di maturit per lItalia di Roberto Mancini. Un esame che gli Azzurri hanno superato a pieni voti, dato che il 2-1 finale sembrato stare persino stretto a una Nazionale finalmente tornata tra le grandi grazie a una precisa identit di squadra e alle prestazioni di molti giocatori finalmente capaci di mostrare tutto il loro talento. Tra questi Leonardo Spinazzola, tra i protagonisti assoluti della campagna azzurra, che per contro il Belgio dovuto uscire a un quarto dora dal termine in seguito a un infortunio che da subito sembrato molto grave. La diagnosi successiva stata terribile rottura del tendine dAchille, uno stop tra i 5 e i 6 mesi. Nella semifinale con la Spagna e nelleventuale finalissima di Wembley Mancini dovr fare a meno del suo terzino sinistro e Mancini studia le possibili soluzioni. La prima, la pi ovvia e probabile, riguarda linserimento dellaltro terzino sinistro in rosa, Emerson Palmieri, mentre la seconda potrebbe prevedere il rientro tra i titolari di Florenzi a destra e lo spostamento sullaltra corsia di Di Lorenzo. Per il resto il Mancio dovrebbe confermare la formazione scesa in campo con il Belgio Bonucci e Chiellini centrali davanti a Donnarumma, centrocampo di qualit con Jorginho in cabina di regia affiancato da Verratti e Barella, tridente dattacco con Chiesa confermato titolare a destra, Insigne a sinistra e il pur non brillantissimo Immobile confermato nel ruolo di centravanti. Come ci arriva la Spagna Regina incontrastata nel panorama calcistico tra il 2008 e il 2012, periodo in cui ha vinto due volte gli Europei e una volta i Mondiali, la Spagna certo sapeva che i cicli sono destinati a concludersi. Forse per nessuno immaginava che il crollo sarebbe stato tanto verticale fuori al primo turno a Brasile 2014 e agli ottavi a EURO 2016, stesso risultato ottenuto ai Mondiali di Russia nel 2018 con tanto di licenziamento in corsa del ct Lopetegui, reo di essersi accordato con il Real Madrid, e chiamata improvvisata del povero Fernando Hierro. Le Furie Rosse hanno deciso di ripartire da Luis Enrique, che per ha trovato sulla sua strada non pochi ostacoli la tragedia della morte prematura della figlia, la lite con il vice Robert Moreno, una generazione a fine ciclo da sostituire e infine una stampa spesso molto critica. Il ct spagnolo ha tirato avanti per la sua strada, effettuando scelte decise anche se a volte molto impopolari come la mancata convocazione proprio a EURO 2020 del totem Sergio Ramos e ha risposto con i risultati, anche se non sempre arrivati al termine di prestazioni tanto convincenti. Contro lItalia, che parte comunque leggermente favorita, la Spagna dovrebbe confermare la formazione che ha sconfitto ai rigori la Svizzera Simon tra i pali, gli esperti Azpilicueta e Jordi Alba terzini, Pau Torres e Laporte centrali a completare la linea difensiva del 4-3-3. In mediana il tuttofare Koke, lesperto regista Sergio Busquets e il giovanissimo ed estroso classe 2002 Pedri nel ruolo di regista avanzato. Lunico dubbio in attacco Pablo Sarabia ha rimediato un fastidio agli adduttori e potrebbe essere costretto a dare forfait. In questo caso toccher a uno tra Oyarzabal e Gerard Moreno completare il tridente offensivo composto da Morata e Ferran Torres. Italia-Spagna, i precedenti Con la gara di marted la Spagna raggiunger il 3 posto a pari merito con lAustria, preceduta soltanto da Francia e Svizzera nella classifica delle squadre affrontate pi spesso dallItalia nel corso della sua storia. Fino a oggi Azzurri e Furie Rosse si sono affrontati in ben 37 occasioni e il saldo perfettamente equilibrato 11 vittorie per parte, 15 pareggi. La prima sfida risale al 2 settembre 1920, torneo Olimpico di Anversa, con la Spagna che si impone 2-0, lultima nella campagna di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, un netto 3-0 doppio Isco e Morata che condanna gli Azzurri allo spareggio che poi sar perso con la Svezia. Nel mezzo un gran numero di sfide da ricordare, dai quarti di finale vinti dagli Azzurri a USA 94 al 2-0 che fece sognare la Nazionale di Conte agli ottavi di EURO 2016. Questo lultimo successo azzurro in questa sfida, che negli ultimi 8 confronti ha registrato per il resto 4 pareggi e 3 vittorie spagnole. Di queste la pi significativa senza dubbio rappresentata dal netto 4-0 firmato da David Silva, Jordi Alba, Fernando Torres e Juan Mata arrivato nella finale di EURO 2012, un successo che chiudeva un ciclo forse irripetibile per la Spagna e allo stesso tempo segnava linizio della crisi azzurra. Le probabili formazioni Come detto dubbio sul terzino sinistro per Mancini, che comunque dovrebbe optare per Emerson, mentre Chiesa sar confermato in attacco ancora al posto di Berardi. Nella Spagna Luis Enrique aspetta notizie su Sarabia se lattaccante del PSG non dovesse essere al 100 al suo posto scender in campo Oyarzabal, al momento favorito su Gerard Moreno e Dani Olmo. Italia4-3-3 Donnarumma Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson Barella, Jorginho, Verratti Chiesa, Immobile, Insigne Spagna 4-3-3 Unai Simon Azpilicueta, Pau Torres, Laporte, Jordi Alba Koke, Sergio Busquets, Pedri Ferran Torres, Morata, OyarzabalTipster space - Betting Tips and Predictions from experts - Bet Advisor, Tipster premium sports betting tips from experts. Odds comparison, manage your bet, tipster competition, free bets, Bonus comparations.

 
 
ULTIME NOTIZIE:
ULTIME NOTIZIE:
Le probabili: Lazio, Sarri sceglie Patric. Udinese, c'è Pussetto. Toro con Pjaca
Italia-Spagna, tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che può fare la storia
Italia-Spagna, tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che può fare la storia
985-488
luglio
05
Italia-Spagna, tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che può fare la storia
A CURA DI PASQUALE DI DATO IN  PRONOSTICI 

Italia-Spagna è una delle due semifinali di EURO 2020: Azzurri e Furie Rosse si troveranno di fronte a Wembley per una sfida che oltre ad assegnare un posto in finale può rappresentare il definitivo segnale di rinascita per due movimenti che negli ultimi anni hanno vissuto diversi momenti di crisi. Mancini cerca il sostituto di Spinazzola, Luis Enrique dovrà trovare un gioco più convincente.


Italia-Spagna, la presentazione

Con quattro sole squadre rimaste, il calendario degli Europei 2021 vede Italia-Spagna come prima semifinale. Si tratta di una sfida tra due Nazionali in cerca di una definitiva rinascita dopo un periodo decisamente molto complicato e che, con una vittoria, possono lasciarsi tutto definitivamente alle spalle. Gli Azzurri hanno ritrovato gioco e convinzione sotto la guida di Roberto Mancini, superando il Belgio e tornando tra le grandi d’Europa, un risultato raggiunto anche dalle Furie Rosse che pur convincendo meno sono arrivate al penultimo atto della competizione.

Indicate fin dalla vigilia come possibili outsider di lusso per la vittoria finale, Italia e Spagna si trovano di fronte in semifinale dopo un percorso molto diverso. La Nazionale di Roberto Mancini ha vinto e convinto, quella di Luis Enrique lo ha fatto soltanto a sprazzi ma ha comunque le qualità per giocarsela nei 90 minuti (ed eventuali supplementari) contro chiunque: chi staccherà il biglietto per la finalissima?

Come ci arriva l’Italia

Era considerazione diffusa che i quarti di finale contro il Belgio, considerato tra le migliori squadre al mondo e serio candidato per la vittoria finale nelle quote delle scommesse sugli Europei 2021, avrebbero rappresentato un vero e proprio esame di maturità per l’Italia di Roberto Mancini. Un esame che gli Azzurri hanno superato a pieni voti, dato che il 2-1 finale è sembrato stare persino stretto a una Nazionale finalmente tornata tra le grandi grazie a una precisa identità di squadra e alle prestazioni di molti giocatori finalmente capaci di mostrare tutto il loro talento.

Tra questi Leonardo Spinazzola, tra i protagonisti assoluti della campagna azzurra, che però contro il Belgio è dovuto uscire a un quarto d’ora dal termine in seguito a un infortunio che da subito è sembrato molto grave. La diagnosi successiva è stata terribile: rottura del tendine d’Achille, uno stop tra i 5 e i 6 mesi. Nella semifinale con la Spagna e nell’eventuale finalissima di Wembley Mancini dovrà fare a meno del suo terzino sinistro e Mancini studia le possibili soluzioni.

La prima, la più ovvia e probabile, riguarda l’inserimento dell’altro terzino sinistro in rosa, Emerson Palmieri, mentre la seconda potrebbe prevedere il rientro tra i titolari di Florenzi a destra e lo spostamento sull’altra corsia di Di Lorenzo. Per il resto il Mancio dovrebbe confermare la formazione scesa in campo con il Belgio: Bonucci e Chiellini centrali davanti a Donnarumma, centrocampo di qualità con Jorginho in cabina di regia affiancato da Verratti e Barella, tridente d’attacco con Chiesa confermato titolare a destra, Insigne a sinistra e il pur non brillantissimo Immobile confermato nel ruolo di centravanti.

Come ci arriva la Spagna

Regina incontrastata nel panorama calcistico tra il 2008 e il 2012, periodo in cui ha vinto due volte gli Europei e una volta i Mondiali, la Spagna certo sapeva che i cicli sono destinati a concludersi. Forse però nessuno immaginava che il crollo sarebbe stato tanto verticale: fuori al primo turno a Brasile 2014 e agli ottavi a EURO 2016, stesso risultato ottenuto ai Mondiali di Russia nel 2018 con tanto di licenziamento in corsa del ct Lopetegui, reo di essersi accordato con il Real Madrid, e chiamata improvvisata del povero Fernando Hierro.

Le Furie Rosse hanno deciso di ripartire da Luis Enrique, che però ha trovato sulla sua strada non pochi ostacoli: la tragedia della morte prematura della figlia, la lite con il vice Robert Moreno, una generazione a fine ciclo da sostituire e infine una stampa spesso molto critica. Il ct spagnolo ha tirato avanti per la sua strada, effettuando scelte decise anche se a volte molto impopolari – come la mancata convocazione proprio a EURO 2020 del totem Sergio Ramos – e ha risposto con i risultati, anche se non sempre arrivati al termine di prestazioni tanto convincenti.

Contro l’Italia, che parte comunque leggermente favorita, la Spagna dovrebbe confermare la formazione che ha sconfitto ai rigori la Svizzera: Simon tra i pali, gli esperti Azpilicueta e Jordi Alba terzini, Pau Torres e Laporte centrali a completare la linea difensiva del 4-3-3. In mediana il tuttofare Koke, l’esperto regista Sergio Busquets e il giovanissimo ed estroso classe 2002 Pedri nel ruolo di regista avanzato. L’unico dubbio è in attacco: Pablo Sarabia ha rimediato un fastidio agli adduttori e potrebbe essere costretto a dare forfait. In questo caso toccherà a uno tra Oyarzabal e Gerard Moreno completare il tridente offensivo composto da Morata e Ferran Torres.

Italia-Spagna, i precedenti

Con la gara di martedì la Spagna raggiungerà il 3° posto (a pari merito con l’Austria, preceduta soltanto da Francia e Svizzera) nella classifica delle squadre affrontate più spesso dall’Italia nel corso della sua storia. Fino a oggi Azzurri e Furie Rosse si sono affrontati in ben 37 occasioni e il saldo è perfettamente equilibrato: 11 vittorie per parte, 15 pareggi.

La prima sfida risale al 2 settembre 1920, torneo Olimpico di Anversa, con la Spagna che si impone 2-0, l’ultima nella campagna di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, un netto 3-0 (doppio Isco e Morata) che condanna gli Azzurri allo spareggio che poi sarà perso con la Svezia. Nel mezzo un gran numero di sfide da ricordare, dai quarti di finale vinti dagli Azzurri a USA ’94 al 2-0 che fece sognare la Nazionale di Conte agli ottavi di EURO 2016.

Questo è l’ultimo successo azzurro in questa sfida, che negli ultimi 8 confronti ha registrato per il resto 4 pareggi e 3 vittorie spagnole. Di queste la più significativa è senza dubbio rappresentata dal netto 4-0 firmato da David Silva, Jordi Alba, Fernando Torres e Juan Mata arrivato nella finale di EURO 2012, un successo che chiudeva un ciclo forse irripetibile per la Spagna e allo stesso tempo segnava l’inizio della crisi azzurra.

Le probabili formazioni

Come detto dubbio sul terzino sinistro per Mancini, che comunque dovrebbe optare per Emerson, mentre Chiesa sarà confermato in attacco ancora al posto di Berardi. Nella Spagna Luis Enrique aspetta notizie su Sarabia: se l’attaccante del PSG non dovesse essere al 100% al suo posto scenderà in campo Oyarzabal, al momento favorito su Gerard Moreno e Dani Olmo.

Italia(4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne

Spagna (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Pau Torres, Laporte, Jordi Alba; Koke, Sergio Busquets, Pedri; Ferran Torres, Morata, Oyarzabal

Italia-Spagna è una delle due semifinali di EURO 2020: Azzurri e Furie Rosse si troveranno di fronte a Wembley per una sfida che oltre ad assegnare un posto in finale può rappresentare il definitivo segnale di rinascita per due movimenti che negli ultimi anni hanno vissuto diversi momenti di crisi. Mancini cerca il sostituto di Spinazzola, Luis Enrique dovrà trovare un gioco più convincente. Italia-Spagna, la presentazione Con quattro sole squadre rimaste, il calendario degli Europei 2021 vede Italia-Spagna come prima semifinale. Si tratta di una sfida tra due Nazionali in cerca di una definitiva rinascita dopo un periodo decisamente molto complicato e che, con una vittoria, possono lasciarsi tutto definitivamente alle spalle. Gli Azzurri hanno ritrovato gioco e convinzione sotto la guida di Roberto Mancini, superando il Belgio e tornando tra le grandi d’Europa, un risultato raggiunto anche dalle Furie Rosse che pur convincendo meno sono arrivate al penultimo atto della competizione. Indicate fin dalla vigilia come possibili outsider di lusso per la vittoria finale, Italia e Spagna si trovano di fronte in semifinale dopo un percorso molto diverso. La Nazionale di Roberto Mancini ha vinto e convinto, quella di Luis Enrique lo ha fatto soltanto a sprazzi ma ha comunque le qualità per giocarsela nei 90 minuti (ed eventuali supplementari) contro chiunque: chi staccherà il biglietto per la finalissima? Come ci arriva l’Italia Era considerazione diffusa che i quarti di finale contro il Belgio, considerato tra le migliori squadre al mondo e serio candidato per la vittoria finale nelle quote delle scommesse sugli Europei 2021, avrebbero rappresentato un vero e proprio esame di maturità per l’Italia di Roberto Mancini. Un esame che gli Azzurri hanno superato a pieni voti, dato che il 2-1 finale è sembrato stare persino stretto a una Nazionale finalmente tornata tra le grandi grazie a una precisa identità di squadra e alle prestazioni di molti giocatori finalmente capaci di mostrare tutto il loro talento. Tra questi Leonardo Spinazzola, tra i protagonisti assoluti della campagna azzurra, che però contro il Belgio è dovuto uscire a un quarto d’ora dal termine in seguito a un infortunio che da subito è sembrato molto grave. La diagnosi successiva è stata terribile: rottura del tendine d’Achille, uno stop tra i 5 e i 6 mesi. Nella semifinale con la Spagna e nell’eventuale finalissima di Wembley Mancini dovrà fare a meno del suo terzino sinistro e Mancini studia le possibili soluzioni. La prima, la più ovvia e probabile, riguarda l’inserimento dell’altro terzino sinistro in rosa, Emerson Palmieri, mentre la seconda potrebbe prevedere il rientro tra i titolari di Florenzi a destra e lo spostamento sull’altra corsia di Di Lorenzo. Per il resto il Mancio dovrebbe confermare la formazione scesa in campo con il Belgio: Bonucci e Chiellini centrali davanti a Donnarumma, centrocampo di qualità con Jorginho in cabina di regia affiancato da Verratti e Barella, tridente d’attacco con Chiesa confermato titolare a destra, Insigne a sinistra e il pur non brillantissimo Immobile confermato nel ruolo di centravanti. Come ci arriva la Spagna Regina incontrastata nel panorama calcistico tra il 2008 e il 2012, periodo in cui ha vinto due volte gli Europei e una volta i Mondiali, la Spagna certo sapeva che i cicli sono destinati a concludersi. Forse però nessuno immaginava che il crollo sarebbe stato tanto verticale: fuori al primo turno a Brasile 2014 e agli ottavi a EURO 2016, stesso risultato ottenuto ai Mondiali di Russia nel 2018 con tanto di licenziamento in corsa del ct Lopetegui, reo di essersi accordato con il Real Madrid, e chiamata improvvisata del povero Fernando Hierro. Le Furie Rosse hanno deciso di ripartire da Luis Enrique, che però ha trovato sulla sua strada non pochi ostacoli: la tragedia della morte prematura della figlia, la lite con il vice Robert Moreno, una generazione a fine ciclo da sostituire e infine una stampa spesso molto critica. Il ct spagnolo ha tirato avanti per la sua strada, effettuando scelte decise anche se a volte molto impopolari – come la mancata convocazione proprio a EURO 2020 del totem Sergio Ramos – e ha risposto con i risultati, anche se non sempre arrivati al termine di prestazioni tanto convincenti. Contro l’Italia, che parte comunque leggermente favorita, la Spagna dovrebbe confermare la formazione che ha sconfitto ai rigori la Svizzera: Simon tra i pali, gli esperti Azpilicueta e Jordi Alba terzini, Pau Torres e Laporte centrali a completare la linea difensiva del 4-3-3. In mediana il tuttofare Koke, l’esperto regista Sergio Busquets e il giovanissimo ed estroso classe 2002 Pedri nel ruolo di regista avanzato. L’unico dubbio è in attacco: Pablo Sarabia ha rimediato un fastidio agli adduttori e potrebbe essere costretto a dare forfait. In questo caso toccherà a uno tra Oyarzabal e Gerard Moreno completare il tridente offensivo composto da Morata e Ferran Torres. Italia-Spagna, i precedenti Con la gara di martedì la Spagna raggiungerà il 3° posto (a pari merito con l’Austria, preceduta soltanto da Francia e Svizzera) nella classifica delle squadre affrontate più spesso dall’Italia nel corso della sua storia. Fino a oggi Azzurri e Furie Rosse si sono affrontati in ben 37 occasioni e il saldo è perfettamente equilibrato: 11 vittorie per parte, 15 pareggi. La prima sfida risale al 2 settembre 1920, torneo Olimpico di Anversa, con la Spagna che si impone 2-0, l’ultima nella campagna di qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, un netto 3-0 (doppio Isco e Morata) che condanna gli Azzurri allo spareggio che poi sarà perso con la Svezia. Nel mezzo un gran numero di sfide da ricordare, dai quarti di finale vinti dagli Azzurri a USA ’94 al 2-0 che fece sognare la Nazionale di Conte agli ottavi di EURO 2016. Questo è l’ultimo successo azzurro in questa sfida, che negli ultimi 8 confronti ha registrato per il resto 4 pareggi e 3 vittorie spagnole. Di queste la più significativa è senza dubbio rappresentata dal netto 4-0 firmato da David Silva, Jordi Alba, Fernando Torres e Juan Mata arrivato nella finale di EURO 2012, un successo che chiudeva un ciclo forse irripetibile per la Spagna e allo stesso tempo segnava l’inizio della crisi azzurra. Le probabili formazioni Come detto dubbio sul terzino sinistro per Mancini, che comunque dovrebbe optare per Emerson, mentre Chiesa sarà confermato in attacco ancora al posto di Berardi. Nella Spagna Luis Enrique aspetta notizie su Sarabia: se l’attaccante del PSG non dovesse essere al 100% al suo posto scenderà in campo Oyarzabal, al momento favorito su Gerard Moreno e Dani Olmo. Italia(4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Chiesa, Immobile, Insigne Spagna (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Pau Torres, Laporte, Jordi Alba; Koke, Sergio Busquets, Pedri; Ferran Torres, Morata, Oyarzabal
CONDIVIDI:
Italia-Spagna tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia tip app league tip metro
Italia-Spagna tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia tip app league tip metro
Italia-Spagna tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia tip app league tip metro
Italia-Spagna tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia tip app league tip metro


Match: Italia vs. Spagna : 2021-07-05 15:56:40
1
Italia
migliori quote:
2.35
2.36
2.18
2.34
2.31
2.29
1.98
1.97
2.35
X
Pareggio
migliori quote:
3.00
3.01
2.65
2.78
2.82
2.85
3.00
2.95
2.98
2
Spagna
migliori quote:
2.85
2.87
2.83
2.65
2.71
2.74
2.68
2.95
3.00


Leggi anche:
Champions League
Chelsea - Real_madrid
Col pronostico Chelsea Real Madrid si chiude il cerchio sulle semifinali di Champions League di ritorno, visto che il confronti ...
>>
Serie A
Inter Udinese 23 Maggio
Allo stadio Meazza di Milano si gioca il match valido per la trentottesima giornata di Serie A, l’ultima del girone di rit...
>>
Serie A
Serie A 18esima giornata, pronostico gratuito offerto da Betadvisor
Serie A 18esima giornata, pronostico gratuito offerto da Betadvisor   Betadvisor il miglior sito di tipster professional...
>>
Calcio Serie A
Juve-Cagliari, le pagelle: De Ligt, è un ritorno da 7. Simeone triste e solitario: 5
Bernardeschi, la Nazionale fa bene: 7, come Arthur. Buffon mai impegnato: senza voto. Tra i sardi si salva Rog, che merita 6,5Se...
>>
Calcio Serie A
Pioli: 'Ragazzi straordinari, mi danno tutto. Vogliamo almeno l'Europa League'
L'allenatore rossonero: 'Meritiamo di più e daremo tutto per fare punti. Ibra ci ha fatto crescere in tutti gli ambiti, u...
>>
Calcio Serie A
Lazio-Milan, le pagelle: Rebic lascia il segno: 7. Correa non si cala nella parte: 4,5
Ibra, Bennacer e Calhanoglu, tris da 7. Nei biancocelesti il migliore è Lukaku (6), entrato in corsaTante assenze, tanti ...
>>
Calcio Serie A
Sistema calcio da cambiare: l'Europa ci pensa, l'Italia no
Playoff, playout e algoritmi: non si possono cambiare le regole in corsa, ma nessuno ha pensato davvero al futuroSi strologa di ...
>>
Comparazione
Le migliori quote Coppa di Francia
Vuoi piazzare le scommesse di Coppa di Francia con le migliori quote? Confronta i siti di scommesse sul calcio con il nostro com...
>>
DFB Pokal
Bayern Monaco Eintracht Francoforte
 Quote Scommesse Bayern Monaco Eintracht Francoforte (21/04/20)Vuoi scommettere su Bayern Monaco - Eintracht Francoforte co...
>>
NEWSLETTER
ISCRIVITI
Italia-Spagna tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia tip app league tip metro
PRONOSTICI
  • EUROPA


  • SKRILL

    NETELLER

    ARCHIVIO
    LUGLIO 2021
    MAGGIO 2021
    GENNAIO 2021
    NOVEMBRE 2020
    LUGLIO 2020
    GIUGNO 2020
    MARZO 2020
     
    MAIL-LIST
    PER OFFERTE ESCLUSIVE
    & ULTIME NEWS
    AGGIUNGIMI
    t:0.70 s:68343 v:3963313
    Italia-Spagna tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia tip app league tip metro Il gioco è vietato ai minori e può causare dipendenza patologica - probabilità di vincita
    Torna su
    INFORMAZIONI
    Pronostici online Bonus Tipster space - Consigli e pronostici degli esperti, Giochi e Comparazione Bonus, Tipster premium, tutto lo sport utile alle puntate e le slot per giocare gratis. Comparazione Bonus, gestisci le tue scommesse, competizioni tra tipster.
     
    Scrivici
     
    NON SONO UN ROBOT
    INVIA MESSAGGIO
     
    Italia-Spagna tra Azzurri e Furie Rosse una semifinale che pu fare la storia tip app league tip metro
    TIPSTER.space

    © 2020 TUTTI I DIRITTI RISERVATI
     
     
    Tipster Space - Italia  
     
    info@tipster.space