Lukaku, aria di addio. Il Chelsea insiste e lInter fissa il prezzo altissimo

Respinta una prima offerta di 105 milioni pi Alonso, ma i Blues sono pronti al maxi rilancio per chiudere. E anche il giocatore ormai ha aperto al trasferimentoSe non siamo allultimo giro di pista, diciamo che siamo entrati in quella fase della corsa in cui il finale del Gran Premio non sembra pi in discussione. Per carit, pu sempre accadere che chi in testa rompa allimprovviso il motore ed esca di strada. Ma ecco, non sembra questo il caso. Romelu Lukaku ha imboccato decisamente la strada di Londra, Chelsea, Stamford Bridge, l dove lhanno gi preso appena maggiorenne, poi mollato, provato a sedurre nuovamente ai tempi di Antonio Conte e ora rieccoci, con un assalto destinato a concretizzarsi. In unoperazione di cui tutti rifiutano la paternit, ma alla fine quel che conta il risultato Lukaku oggi pi vicino al Chelsea che allInter.Lo stato dellarte il seguente i Blues hanno formulato unofferta allInter da 90 milioni di sterline, al cambio 105 milioni di euro, pi il cartellino di Marcos Alonso, valutato dai londinesi altri 15 totale 120. Il rifiuto della societ nerazzurra stato netto, perch la proposta ancora lontana dal valore che attualmente viene dato al giocatore. Ok, ma qual il prezzo giusto Il Chelsea a breve, forse gi oggi, formuler una nuova offerta. LInter pretende una proposta shock, non cede per meno di 130 milioni di euro cash se il nuovo affondo si avviciner a quella cifra, laffare sar chiuso in poco tempo, forse anche entro la fine di questa settimana. Sul cartellino di Alonso non c chiusura totale, anche perch sullo spagnolo cera il gradimento dellInter nellambito delle chiacchierate con il Chelsea per Hakimi. E in assoluto c pure la disponibilit a parlare di contropartite. Ma sar la base cash, evidentemente, a fare la differenza. A Lukaku, invece, il club di Abramovich pronto a garantire un ingaggio di base fissa da 12-13 milioni, che con i bonus arriver a toccare i 15, cifra ben superiore rispetto agli 8,5 che gli spettano in questa stagione a Milano.Chi ha fatto la prima mossa LInter giura di non voler vendere il giocatore, di non aver mai avuto questa intenzione. Il club di Zhang avrebbe fatto a meno pi volentieri di Lautaro, ma sullargentino offerte concrete a parte lo scambio proposto dallArsenal con Lacazette non sono arrivate e non arriveranno, almeno non quelle vicine agli 80-90 che vorrebbero Marotta e Ausilio. Non si sono poi sbloccate le situazioni legate a Sanchez, Vidal e Perisic, ingaggi pesanti di cui lInter difficilmente riuscir e liberarsi da qui a fine mercato. E in pi ora capitato il Chelsea, pronto a svenarsi viste le difficolt legate ad Haaland. E Lukaku Non ha fatto richiesta di andar via. Con Inzaghi aveva parlato di futuro, anche allInter aveva garantito di non voler cambiare maglia, in ritiro anche arrivato un giorno prima rispetto al previsto. Detto questo, non sar certo lui a rifiutare la destinazione Chelsea, che per lui rappresenterebbe una sorta di chiusura del cerchio, oltre che la possibilit di competere ancora ai massimi livelli. Ed lunica squadra, oltre al Real Madrid, per la quale si muoverebbe dallInter. Per dire il club di Zhang nei mesi scorsi aveva avviato alcuni colloqui, attraverso intermediari, con il Manchester City sempre per Lukaku, ma il belga allora rifiut con decisione perch non desideroso di tornare a vivere a Manchester. Una sottolineatura, poi, la merita anche la posizione di Inzaghi. Che certamente non pu essere felice di uneventuale cessione di Romelu. E al quale la societ dovr garantire, oltre che sostituti allaltezza ne parliamo altrove, anche la maggiore protezione possibile per un compito che non si annuncia semplice, n dal punto di vista tecnico n ambientale.Le tempistiche Non si andr per lunghe, anche perch lInter ha bisogno di tempo per individuare il sostituto di Romelu. Peraltro, qualche spigolatura della trattativa va sottolineata. Nella partita economica ha un valore importante anche la voce di bilancio. A tal proposito va ricordato che due estati fa Lukaku venne pagato 65 milioni di euro con 10 milioni di bonus e una percentuale per la rivendita al Manchester United. Con i risultati conseguiti sono stati pagati in effetti altri 5 milioni di bonus e il totale ammonta a circa 70 milioni. Nel calcolo dellammortamento, per, si prende in esame solo la base del transfer quindi 65 milioni. Ne deriva che attualmente lonere residuo di Lukaku di 39 milioni. Insomma, solo toccando quota 100 si realizzerebbe gi una plusvalenza di 61 milioni, figuriamoci se come chiede lInter si arrivasse a quota 130... In questi conteggi va a incidere poi anche laspetto fiscale. Lukaku ha maturato i diritti del Decreto Crescita. Non ne ha usufruito nel 2019, bens nel 2020. Se va via come sembra ad agosto inoltrato pu maturare anche il secondo anno con il regime fiscale italiano, cos i risparmi al 50 sulle tasse verrebbe confermati. Altrimenti il club perderebbe anche lo sconto dellanno precedente. Minuzie, per carit, in un affare cos rilevante, ma che in questi frangenti hanno il loro peso. In fondo stiamo parlando della pi grande cessione in termini economici della storia dellInter e del colpo pi oneroso almeno fino a quando non sar chiuso Kane di tutta la Premier League normale che si valutino anche i dettagli.Tipster space - Betting Tips and Predictions from experts - Bet Advisor, Tipster premium sports betting tips from experts. Odds comparison, manage your bet, tipster competition, free bets, Bonus comparations.

 
Hello
Calciomercato
Lukaku, aria di addio. Il Chelsea insiste e l'Inter fissa il prezzo (altissimo)
17 · ago · 2021
Lukaku aria di addio Il Chelsea insiste e lInter fissa il prezzo altissimo x klasirane tipico college yield
Lukaku aria di addio Il Chelsea insiste e lInter fissa il prezzo altissimo x klasirane tipico college yield
Lukaku aria di addio Il Chelsea insiste e lInter fissa il prezzo altissimo x klasirane tipico college yield
Lukaku aria di addio Il Chelsea insiste e lInter fissa il prezzo altissimo x klasirane tipico college yield
Respinta una prima offerta di 105 milioni più Alonso, ma i Blues sono pronti al maxi rilancio per chiudere. E anche il giocatore ormai ha aperto al trasferimento
Se non siamo all’ultimo giro di pista, diciamo che siamo entrati in quella fase della corsa in cui il finale del Gran Premio non sembra più in discussione. Per carità, può sempre accadere che chi è in testa rompa all’improvviso il motore ed esca di strada. Ma ecco, non sembra questo il caso. Romelu Lukaku ha imboccato decisamente la strada di Londra, Chelsea, Stamford Bridge, lì dove l’hanno già preso appena maggiorenne, poi mollato, provato a sedurre nuovamente ai tempi di Antonio Conte e ora rieccoci, con un assalto destinato a concretizzarsi. In un’operazione di cui tutti rifiutano la paternità, ma alla fine quel che conta è il risultato: Lukaku è oggi più vicino al Chelsea che all’Inter.Lo stato dell’arte è il seguente: i Blues hanno formulato un’offerta all’Inter da 90 milioni di sterline, al cambio 105 milioni di euro, più il cartellino di Marcos Alonso, valutato dai londinesi altri 15: totale 120. Il rifiuto della società nerazzurra è stato netto, perché la proposta è ancora lontana dal valore che attualmente viene dato al giocatore. Ok, ma qual è il prezzo giusto? Il Chelsea a breve, forse già oggi, formulerà una nuova offerta. L’Inter pretende una proposta shock, non cede per meno di 130 milioni di euro cash: se il nuovo affondo si avvicinerà a quella cifra, l’affare sarà chiuso in poco tempo, forse anche entro la fine di questa settimana. Sul cartellino di Alonso non c’è chiusura totale, anche perché sullo spagnolo c’era il gradimento dell’Inter nell’ambito delle chiacchierate con il Chelsea per Hakimi. E in assoluto c’è pure la disponibilità a parlare di contropartite. Ma sarà la base cash, evidentemente, a fare la differenza. A Lukaku, invece, il club di Abramovich è pronto a garantire un ingaggio di base fissa da 12-13 milioni, che con i bonus arriverà a toccare i 15, cifra ben superiore rispetto agli 8,5 che gli spettano in questa stagione a Milano.Chi ha fatto la prima mossa? L’Inter giura di non voler vendere il giocatore, di non aver mai avuto questa intenzione. Il club di Zhang avrebbe fatto a meno più volentieri di Lautaro, ma sull’argentino offerte concrete (a parte lo scambio proposto dall’Arsenal con Lacazette) non sono arrivate e non arriveranno, almeno non quelle vicine agli 80-90 che vorrebbero Marotta e Ausilio. Non si sono poi sbloccate le situazioni legate a Sanchez, Vidal e Perisic, ingaggi pesanti di cui l’Inter difficilmente riuscirà e liberarsi da qui a fine mercato. E in più ora è "capitato" il Chelsea, pronto a svenarsi viste le difficoltà legate ad Haaland. E Lukaku? Non ha fatto richiesta di andar via. Con Inzaghi aveva parlato di futuro, anche all’Inter aveva garantito di non voler cambiare maglia, in ritiro è anche arrivato un giorno prima rispetto al previsto. Detto questo, non sarà certo lui a rifiutare la destinazione Chelsea, che per lui rappresenterebbe una sorta di chiusura del cerchio, oltre che la possibilità di competere ancora ai massimi livelli. Ed è l’unica squadra, oltre al Real Madrid, per la quale si muoverebbe dall’Inter. Per dire: il club di Zhang nei mesi scorsi aveva avviato alcuni colloqui, attraverso intermediari, con il Manchester City sempre per Lukaku, ma il belga allora rifiutò con decisione perché non desideroso di tornare a vivere a Manchester. Una sottolineatura, poi, la merita anche la posizione di Inzaghi. Che certamente non può essere felice di un’eventuale cessione di Romelu. E al quale la società dovrà garantire, oltre che sostituti all’altezza (ne parliamo altrove), anche la maggiore "protezione" possibile per un compito che non si annuncia semplice, né dal punto di vista tecnico né ambientale.Le tempistiche? Non si andrà per lunghe, anche perché l’Inter ha bisogno di tempo per individuare il sostituto di Romelu. Peraltro, qualche spigolatura della trattativa va sottolineata. Nella partita economica ha un valore importante anche la voce di bilancio. A tal proposito va ricordato che due estati fa Lukaku venne pagato 65 milioni di euro con 10 milioni di bonus e una percentuale per la rivendita al Manchester United. Con i risultati conseguiti sono stati pagati in effetti altri 5 milioni di bonus e il totale ammonta a circa 70 milioni. Nel calcolo dell’ammortamento, però, si prende in esame solo la base del transfer: quindi 65 milioni. Ne deriva che attualmente "l’onere" residuo di Lukaku è di 39 milioni. Insomma, solo toccando quota 100 si realizzerebbe già una plusvalenza di 61 milioni, figuriamoci se (come chiede l’Inter) si arrivasse a quota 130... In questi conteggi va a incidere poi anche l’aspetto fiscale. Lukaku ha maturato i diritti del Decreto Crescita. Non ne ha usufruito nel 2019, bensì nel 2020. Se va via (come sembra) ad agosto inoltrato può maturare anche il secondo anno con il regime fiscale italiano, così i risparmi al 50% sulle tasse verrebbe confermati. Altrimenti il club perderebbe anche lo sconto dell’anno precedente. Minuzie, per carità, in un affare così rilevante, ma che in questi frangenti hanno il loro peso. In fondo stiamo parlando della più grande cessione in termini economici della storia dell’Inter e del colpo più oneroso (almeno fino a quando non sarà chiuso Kane) di tutta la Premier League: normale che si valutino anche i dettagli.





News & Press
 
 
1
Sport Notizie
Gli scherzi di Roberto Baggio. Bosco: Vi…
 
2
Calcio Serie A
Mauro: Lazio in avanti per imporre il gi…
 
3
Calcio Serie A
Conte: L'Inter il mio capolavoro. Il Tot…
 
4
Sport Notizie
A Sinisa il Premio Geremia (con 39 di fe…
 
5
Calcio Serie A
Ex al veleno: Spalletti-Sarri, aria di t…
 
6
Calcio Serie A
Napoli e Milan fino in fondo, Inter in b…
 
7
Calcio Serie A
Pioli: Favorevole a tempo effettivo e ti…
 
8
Calcio Mondiale
Tutto il nostro calcio ha bisogno dei Mo…
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 





icona-home
 
Bonus Comparations
Here you will find useful information to know which bonus is most beneficial for you.div>







Paper

Downloads






Brochure

Read more
 
t:0.95 s:54262 v:3947961
TIPSTER-space
Why us →
Design →
Smart App →
Comparations →
Bonus →
Certifications →
SERVICES
Analytics →
Marketing →
Assistance →
Develope →

TECHNOLOGY
iOS →
Android →
PWA →
WEB →
SMS →
Mailing →
WEB APP
Personal Blog →
Customer's Registrations →
Online CRM →
Fast Shop →
App Sports →

NEWS
Communications →
Events →
TIPSTER
©:2020
info@tipster.space
Tel: +045850080029
Copyright 2020
BetAdvisor.com
 
 
Lukaku aria di addio Il Chelsea insiste e lInter fissa il prezzo altissimo x klasirane tipico college yield





Phone
Call: +045850080029
CALL NOW
 
REGISTER
HOME
TODAY'S TIPS
ADVISORS
NEWS
STRATEGY
RACES
UPDATES
MENU
LOGIN
...